“Solo due mesi di lavori ci permettono di riconsegnare ai cittadini una strada, la Pianella Cartiera, completamente fruibile, transitabile, solida e soprattutto sicura. oggi riaprirà infatti al traffico l’importante arteria, chiusa alle auto dallo scorso 18 giugno per consentire i lavori di consolidamento e di ripristino, dopo tre anni di passione vissuti da automobilisti e residenti.

Ovviamente il ringraziamento della Provincia va al Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e al Governatore Marsilio per la sensibilità dimostrata nei confronti del territorio, al sindaco di Pianella Sandro Marinelli, con il consigliere provinciale Davide Berardinucci, per la collaborazione, ma anche all’Ufficio tecnico provinciale e all’impresa Facciolini per la tempestività e il rigore con cui è stato seguito il cantiere e, infine, ai cittadini ai quali riconsegniamo una strada perfettamente funzionale”. Lo ha detto il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri annunciando la riapertura, domani, mercoledì 26 agosto, dell’asse stradale Pianella Cartiera, a conclusione dei lavori di riqualificazione e risanamento.

“Parliamo di un asse stradale strategico e fondamentale per la viabilità interna – ha sottolineato il Presidente Zaffiri – che nel gennaio 2017, dunque ben tre anni fa, aveva subito gravi danni in seguito alle avversità atmosferiche eccezionali che determinarono anche la tragedia di Rigopiano. La pesante nevicata che ha colpito tutta la provincia ha causato una condizione di grave dissesto, con avvallamenti e una frana, tanto che l’asse è stato chiuso al transito veicolare e ciclopedonale dal 23 gennaio 2017 a salvaguardia dell’incolumità pubblica e privata. Successivamente, per garantire un minimo di accessibilità, è stato istituito un senso unico alternato disciplinato con un impianto semaforico in corrispondenza della frana. Una condizione di assoluta precarietà che ovviamente andava affrontata in modo definitivo per restituire sicurezza ai cittadini: con grande capacità risolutiva degli uffici tecnici provinciali, con l’ingegner Luigi Urbani, abbiamo predisposto il progetto di riconsolidamento, finanziato con fondi Masterplan, e l’11 giugno scorso abbiamo consegnato il cantiere alla ditta Facciolini Srl.

I lavori sono partiti il 18 giugno con la chiusura totale dell’asse viario al traffico, proprio per garantire la sicurezza dei cittadini, ma anche per dare all’impresa ampia libertà di movimento e, dunque, tempestività. E l’impresa ha pienamente rispettato i tempi di esecuzione dei lavori e domani riconsegnerà al territorio una strada utile, solida e sicura. Ancora una volta, dopo la rotonda sulla strada 81 per Cepagatti e dopo il ponte sul fiume Nora, l’amministrazione provinciale ha saputo dare una risposta concreta alle urgenze del territorio. Ma soprattutto – ha aggiunto il Presidente Zaffiri – di nuovo alle chiacchiere vuote di chi urla sui canali social di Facebook, abbiamo saputo contrapporre la concretezza di chi produce fatti tangibili e visibili”.

Pin It on Pinterest

Share This