L’Amministrazione Comunale di Loreto Aprutino celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne installando all’ingresso del Comune una “panchina rossa” in memoria di Anna Carlini e tutte le donne vittime di violenza, come rispetto delle stesse e delle famiglie coinvolte ma anche come monito per il futuro.

La panchina rossa è da anni il simbolo del “posto occupato”, da una donna uccisa che lascia un vuoto che non può essere dimenticato, che sia essa moglie, madre, figlia, sorella o amica. Questo 25 novembre sarà dedicato in particolar modo alla memoria di Anna Carlini, la giovane donna e madre abusata sessualmente e rinvenuta morta nel 2017 sotto il sottopasso della Stazione Centrale di Pescara, residente a Loreto Aprutino dal 2006 al 2011.

Già negli anni passati il Comune si era fatto promotore di iniziative legate alle pari opportunità e al contrasto delle violenze di genere: nel 2011 era stata formalizzata l’adesione alla moratoria delle pubblicità lesive della dignità della donna, mentre più recentemente nel 2016 il Consiglio Comunale aveva deliberato all’unanimità l’adozione della “Carta delle donne nel mondo”, documento programmatico degli Stati Generali delle Donne con i contributi di 981 donne in rappresentanza di 35 Paesi, che sancisce l’impegno ad agire per promuovere la parità e le pari opportunità tra donne e uomini, il contrasto alla violenza e allo sfruttamento, la diffusione di una cultura e di politiche delle risorse umane inclusive e libere da discriminazioni e pregiudizi.

Pin It on Pinterest

Share This