PENNE – Storia di ordinaria follia dentro una comunità di recupero per minorenni. Lui, 16 anni, per tutta l'estate ha violentato e costretto quasi alla schiavitù una ragazza di un anno più grande. Poi l'arresto. I Carabinieri di Penne, diretti dal capitano Di Pietro, con l'aiuto delle assistenti sociali, hanno dato il modo alla vittima di aprirsi e di sfogare il proprio malessere per i soprusi subiti. Adesso il sedicenne, un piccolo aguzzino capace di tenere tutti sotto pressione, è nel carcere minorile di Roma. Le manette sono scattate su ordine del tribunale dei minorenni aquilano.

Pin It on Pinterest

Share This