Tamponi rapidi per scovare gli asintomatici. L’operazione sta interessando anche il Pescarese, in particolare Montesilvano, Penne e Città Sant’Angelo, ma anche altri centri come Collecorvino dove si ha già notizia di 11 persone positive al Covid a testimonianza di come circoli ancora e tanto. E allora è caccia aperta attraverso i test di massa, vale a dire tamponi nasofaringei del tipo rapido in grado cioè di dare un risultato in poco tempo. Entro tre ore dal test, in caso di risultato positivo, le persone interessate riceveranno una chiamata da un operatore sanitario; al contrario, se non si riceverà alcuna telefonata, vuol dire che il tampone ha avuto un esito negativo. A Montesilvano quasi tremila le prenotazioni: tutto è iniziato ieri alla presenza di Marco Marsilio, presidente della Regione, accompagnato dall’assessore Nicoletta Verì e dal consigliere regionale Guerino Testa; il presidente è andato anche a Città Sant’Angelo.

Devo fare i complimenti all’amministrazione di Città Sant’Angelo per la puntuale organizzazione“, ha commentato Marsilio. “Considero gli screening massivi un’arma in più nella lotta al virus e per questo cercheremo di replicarli anche più avanti”, ha sottolineato.

Le operazioni a Città Sant’Angelo oggi e domani prevedono tamponi riservati solo agli studenti e al proprio nucleo familiare, ai docenti, dirigenti e al personale dell’Istituto Onnicomprensivo “Bertrando Spaventa”. I tamponi, effettuati in due turni, uno mattutino e uno pomeridiano, dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 senza alcuna prenotazione, si eseguono nella tensostruttura montata nella sede della Croce Angolana, in Strada Provinciale 1, accanto al cimitero. L’avvio dedicato alle scuole secondarie di secondo grado è un’operazione voluta dal sindaco, Matteo Perazzetti con l’obiettivo del ritorno a lezione, in sicurezza. Una volta terminate le operazioni dedicate alle scuole superiori, dal 7 gennaio, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, fino al termine dello screening, si darà la possibilità all’intera popolazione di sottoporsi al test. A Montesilvano ieri ha cominciato a sottoporsi al test il sindaco Ottavio De Martinis seguito da altri 430 concittadini: spiccano famiglie intere, nonni compresi. Un solo caso di positività accertato, ma oggi se ne saprà di più sull’andamento generale. Dal primo pomeriggio di ieri 15 operatori sanitari e della Protezione Civile sono dunque al lavoro al pala Dean Martin per i tamponi gratuiti su base volontaria. Tutto regolare, nessuna fila. Il primo cittadino ha invitato i dirigenti scolastici a far monitorare la popolazione studentesca. A Penne l’appuntamento è dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 al palatenda di contrada Campetto, nella zona degli impianti sportivi rimessa a nuovo. Oggi e domani l’invito a presentarsi è per gli studenti delle medie e degli istituti superiori, oltre che per il personale scolastico pubblico e privato. L’8 e il 9 gennaio invece il resto della popolazione può prenotarsi al controllo gratuito. Sono già molte le richieste pervenute attraverso il sito del Comune. Al programma partecipano i medici di famiglia, gli infermieri dell’ospedale San Massimo, i volontari della Protezione Civile e quelli della Croce Rossa. Tra gli operatori sanitari che opereranno nella macchina organizzativa ci saranno il sindaco di Penne Mario Semproni, medico ospedaliero fresco di pensionamento, l’assessore Giuseppina Tulli e il presidente del consiglio comunale Antonio Baldacchini.

Be.Lup.

Pin It on Pinterest

Share This