A pochi mesi dal termine fissato del programma di Servizio Civile Universale “Un Sistema da Comunicare” che ha visto protagonisti tre giovani ragazzi che si sono cimentati nel migliorare ed agevolare l’accesso alle informazioni attraverso il coinvolgimento delle comunità, sviluppando la comunicazione sui temi della prevenzione e dei rischi, ecco che si prospetta all’orizzonte un altro progetto nell’ambito del Programma di Servizio Civile Universale “Mi Alzo sui Pedali”, nel settore di Protezione Civile dal titolo “I Suoni del Bosco” in collaborazione con Regione Abruzzo e CSV Abruzzo, le altre Associazioni di Volontariato e i Comuni partner, in questo caso quello di Civitella Casanova.

Dodici mesi in cui il progetto mira a contribuire la salvaguardia del patrimonio boschivo e forestale, promuovendo la prevenzione e la lotta attiva agli incendi boschivi nei comuni interessati.
Sei sono i posti riservati all’Associazione P.I.V.E.C. (Pronto Intervento Volontario Emergenze Civili) Farindola che opera sui territori dell’Alta Area Vestina, infatti come spiega il Coordinatore Vincenzino De Berardinis, l’obiettivo è quello di salvaguardare il patrimonio boschivo, sensibilizzando le comunità resilienti, formando sul territorio persone che siano in grado di interfacciarsi con gli Enti (Comuni, Province, Regioni, Parchi Nazionali e Riserve Regionali), visto il totale abbandono delle aree montane, dove il patrimonio boschivo è in forte stato di degrado ed è scenario sempre più spesso di innesco di pericoli di
incendi che vanno ad interessare le aree antropizzate.

L’obiettivo è ridurre notevolmente i rischi legati ad eventi calamitosi con una buona informazione. Importanti anche le parole del Sindaco del Comune di Civitella Casanova, Marco D’Andrea, partner del progetto: “Il nostro Comune ha accolto con entusiasmo l’invito di P.I.V.E.C. Farindola ad essere partner, in quanto il Servizio Civile Universale è una buona
opportunità di crescita per i giovani, permettendo loro di fare un’esperienza formativa Civica e Sociale.Un periodo che aiuta i ragazzi ad entrare in contatto con la realtà della comunità locale e del Volontariato”.

I ragazzi saranno seguiti dall’OLP Territoriale Fabiola Frisa, che ha seguito anche altri progetti, che in questi mesi ha lavorato fianco a fianco con i giovani per raggiungere gli obiettivi prefissati dai Progetti SCU in corso e che si auspica che il percorso nel Volontariato per questi ragazzi non si fermi con la fine del Servizio Civile Universale, ma possa proseguire anche in seguito.

Ecco il link per iniziare insieme questa nuova avventura (entro il 10 Febbraio):
https://www.csvabruzzo.it/wp-content/uploads/2022/01/i_suoni_del_bosco.pdf

Pin It on Pinterest

Share This