Mercoledì 18 gennaio 2012, alle ore 11.00, presso il Centro di Educazione Ambientale Antonio Bellini, a cura del Notaio in Pescara Barbara Amicarelli, si costituirà la rete di imprese tra le cooperative di servizio della Riserva Naturale Regionale Lago di Penne denominata RICA – Rete Imprese Cooperative Ambientali.

 

La rete è pertanto costituita da:
COGECSTRE – Gestione di aree protette, servizi per la tutela dell’ambiente e la pianificazione del territorio, editoria cartacea e digitale, artigianato;
GALLERO – Produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli provenienti da agricoltura biologica;
SAMARA – Turismo naturalistico, educazione ambientale, ricettività e ristorazione;
ALISEI – Educazione ambientale, accoglienza turistica presso il Centro Visite della Riserva Naturale Regionale Lago di Penne, artigianato nel settore della ceramica;
L’ARCA – Editoria per la tutela e valorizzazione del territorio, documentari naturalistici;
PEDRA – Maneggio di cavalli, attività sportive turistiche ricreative e terapeutiche per la valorizzazione del territorio rurale e delle riserve naturali.

 

 

Al fine di accrescere la competitività di tali imprese sul mercato, nell'esercizio delle rispettive attività, sfruttando le sinergie già sperimentate in anni di collaborazione, le cooperative intendono dar vita ad un network imprenditoriale coordinando le forze e le dimostrate capacità delle singole cooperative. Per far ciò, le sei imprese si prefiggono gli obiettivi:
– di creare le condizioni per un potenziamento qualitativo delle proprie strutture, valorizzando i rispettivi patrimoni, competenze, capacità e potenzialità e razionalizzando nel contempo le attività svolte attualmente nel rispetto dei propri valori;
– di caratterizzare i propri prodotti, i propri servizi ed interventi per l’elevato standard qualitativo;
– di accrescere le competenze relative al controllo della qualità della progettazione per qualificare sempre più i prodotti e i servizi offerti;
– di sviluppare e valorizzare i servizi mutualistici ai soci delle cooperative aderenti e ad allocare in modo efficace le risorse finanziarie;
– di presentarsi agli enti, sia pubblici che privati, ed alla Pubblica Amministrazione attraverso un intervento unico ed integrato al fine di garantire una serie di servizi di più alta qualità, condividendo gli investimenti.

Con la costituzione della Rete d’Imprese le cooperative vestine – nel rispetto degli obiettivi strategici prefissati – intendono svolgere un programma di rete finalizzato a:
1.acquisire la gestione in ogni suo aspetto (valorizzazione, conservazione, vigilanza, promozione turistica, educazione ambientale, valorizzazione delle produzioni agricole) di aree naturali demaniali;
2.proporsi quale soggetto di riferimento alle amministrazioni pubbliche, ai soggetti privati ed alle fondazioni, per la consulenza e per la gestione operativa e turistica delle risorse storiche e culturali del territorio, quali musei, archivi storici, boschi e giardini, centri di informazione turistica ed informa lavoro;
3.accrescere la capacità di presenza delle cooperative sul mercato nazionale nell’ambito del turismo agrituristico, naturalistico ed enogastronomico;
4.condividere informazioni commerciali concernenti i clienti di ogni rispettiva cooperativa e gestire unitariamente i rapporti con i clienti comuni, individuando nuove opportunità di mercato;
5.ideare e registrare un marchio comune volto a contraddistinguere i prodotti e i servizi derivanti dalle attività comuni; unione delle organizzazioni commerciali anche con la predisposizione di un piano di marketing integrato teso alla promozione sul mercato dei nuovi marchi, anche individuali, che la Rete intende sviluppare, favorendone la diffusione grazie all’accostamento al marchio di Rete ed avvalendosi delle capacità di richiamo di quest’ultimo;
6.svolgere attività che le singole imprese non sono in grado di gestire al proprio interno, con particolare riferimento alle attività di ricerca ed applicazione di nuove tecnologie, anche in materia di energie alternative, risparmio ed efficienza energetica;
7.partecipare a fiere, mostre, congressi e all’organizzazione di eventi, sia in Italia che all’Estero, in cui si realizzino quelle iniziative di carattere promozionale tese a valorizzare la produzione, i servizi, l’immagine l’attività e la professionalità delle imprese partecipanti, a far conoscere i prodotti ed i servizi sul mercato e /o promuoverne di nuovi, partecipare a tavoli tecnici e seminari;
8.applicare politiche comuni per l’acquisto di beni e servizi, attraverso la ricerca di contratti più vantaggiosi, e scambiando eventualmente servizi interni tra le cooperative al fine di ottimizzarne la gestione e i parametri economici;
9.condividere le strategie e le politiche del personale, promuovendo e realizzando programmi di formazione professionale nei settori economici in cui le imprese operano;
10.condividere informazioni e i rispettivi sistemi, predisponendo disciplinari metodologici e regolamenti relativi alla produzione, alla prestazione di servizi, all’esecuzione diretta degli interventi per aumentare la competitività delle imprese aderenti ed ottenere ulteriori certificazioni o attestazioni di qualità;
11.avviare relazioni con il sistema bancario per uniformare e migliorare le condizioni di accesso al credito;
12.conseguire tutte le agevolazioni e i contributi comunitari, nazionali e territoriali con la partecipazione ai bandi pubblici di carattere provinciale, regionale, nazionale o europeo e internazionale, compatibili per tema, modalità e oggetto con gli obiettivi e con il contenuto del presente contratto;
13.svolgere attività di collaborazione con associazioni, fondazioni, enti di ricerca ed istituzioni, sia pubbliche che private, aventi finalità analoghe a quelle della rete, concorrendo e partecipando, laddove sia opportuno, anche alla costituzione degli organismi sopra citati.

La costituzione della rete sarà annunciata pubblicamente nel pomeriggio di mercoledì 18 gennaio 2012 con un seminario pubblico sul tema Le Reti di impresa, una risposta alla crisi, nell’ambito del corso di formazione finanziato da Fon.Coop. – Avviso 11 del 6 maggio 2009, per l’aggiornamento e la riqualificazione professionale degli operatori delle cooperative COGECSTRE e Sherpa.

I lavori avranno inizio alle ore 15.30 con i saluti del Sindaco di Penne Rocco D'Alfonso.

Seguiranno gli interventi di: Fernando Di Fabrizio – Presidente Legacoop Abruzzo; Barbara Amicarelli – Notaio; Mauro Iengo  – Responsabile Ufficio Legislazione Legacoop; Gennaro Tornincasa – amministratore di Link – società di consulenza alle imprese; Lorenza Piarulli – assistente tecnico Fon.Coop.

Le cooperative di Lavoro della Riserva Naturale Regionale Lago di Penne
Fernando Di Fabrizio – COGECSTRE
Damiano Ricci – ALISEI
Gabriele Ciancia – GALLERO
Barbara Arrais – SAMARA
Alessandro Di Federico – L’ARCA
Giuseppe Di Bernardo – PEDRA

Pin It on Pinterest

Share This