Città Sant’Angelo piange la scomparsa di Giancarlo Di Camillo, ex Sindaco della città ed ex assessore regionale della Democrazia Cristiana. Da amministratore ha profondamente segnato lo sviluppo del centro angolano, curando la nascita di diverse attività che ancor oggi sono i fiori all’occhiello come la Direzione del 7°Tronco con relativo svincolo autostradale e la clinica Villa Serena.

Nel 1969, quando era in carica da sindaco, fu vittima di un rapimento e bloccato per alcune ore dai tifosi disperati per l’esclusione dal campionato di calcio appena vinto. Del rapimento se ne occupò tutta la stampa nazionale.

Giancarlo Di Camillo fece della dialettica una delle sue armi migliori tanto che rinomate sono le diatribe nei vari consigli comunali,  in cui gli avversari venivano affrontati con un linguaggio alto, con una parola incisiva mai sopra le righe, mai contenente un’ offesa. Signore d’altri tempi.

Sposato con la signora Anna, lascia una bella famiglia numerosa formata da 6 figli, 5 femmine ed un solo maschio, geometra, ad aver seguito,professionalmente, le orme paterne.

Il funerale si svolgerà domenica 21 marzo alle ore 11.00 presso la Collegiata di San Michele Arcangelo di Città Sant’Angelo.

Pin It on Pinterest

Share This