Data da annotare per tutti gli amanti della musica d’autore: 19 febbraio Setak, Nicola Pomponi all’anagrafe, con un nuovo brano dal titolo Quanda sj ‘fforte, ovvero, l’ottusità delle persone violente e delle violenze in generale. da presalvare o ascoltare al link https://backl.ink/144705992

Il brano è un aperitivo musicale  del nuovo album di inediti, Alestalè, etichetta Cazzimma Dischi, distribuito da Believe Digital Italia. Dialetto abruzzese e  sonorità internazionali, ormai quasi un brand di composizione creativa che nasce dal sodalizio artistico tra Setak e Fabrizio Cesare, giá sperimentato con successo nell’album di esordio Blusanza, vincitore del Premio Loano Giovani 2019

 

Questo, così come gli altri brani del nuovo disco sono pronti da mesi, ben prima dell’inizio della pandemia-racconta Setak- in questi tempi strani in cui ci hanno detto che ‘andrà tutto bene’, invece  la sensazione è un po’ diversa, scegliere di uscire con questo brano significa, per me, sottolineare il concetto che se proprio devo morire vorrei accadesse dopo aver pubblicato questo album.

Composti prima della pandemia ma forse, oggi, proprio nel tempo sospeso acquistano ancor più forza le parole in un messaggio universale:

 “Quanda sj ‘fforte, nin n’ti vó manghe la morte | tu sta coccje ha da cagnà | jitte sta raje ca nin n’ti porte ninde | povere a ‘cchj ci càpete”. 

Quanto sei forte, non ti vuole neanche la morte/ tu devi cambiare questa testa/ getta questa rabbia che non ti porta niente/ che domani ti dovrai vergognare.

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This