Agosto 18, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Articoli

LORETO - "Lungo la strada statale 151, tra Cappelle sul Tavo e Collecorvino, e' stata autorizzata la distruzione sistematica delle alberature storiche che la abbellivano da oltre 50 anni. Sono decine gli alberi uccisi da una mattanza senza precedenti in Abruzzo", denunciano le associazioni ambientaliste Conalpa (Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio), WWF e Italia Nostra.

Penne

Oggi, 8 luglio, l'amministrazione comunale di Penne festeggia l'ammissione della città fra i " borghi più belli d'Italia".

Questa iniziativa è evidentemente solo d'immagine ( ma Penne è una città o un borgo?) in stridente contrasto con i gravi colpi che le ultime amministrazioni succedutesi hanno continuato ad infierire al tessuto storico-architettonico della città unite ad assolute assoluta ignavia e disinteresse di fronte ad ogni problema di tutela e valorizzazione.

GTM

Conviene acquistarli a bordo i biglietti dell’autolinea Penne-Pescara gestita dalla GTM: sulle macchinette a disposizione degli autisti non c’è stato l’adeguamento tecnico e pertanto vigono ancora le vecchie tariffe, quelle ferme al 15 aprile scorso, cioè senza il rincaro del 10%. Il passaparola corre sui bus.

L'associazione Sistema turistico locale del Gran Sasso, che conta 24 Comuni e 124 operatori tra le province di Pescara, L'Aquila e Teramo, attacca duramente la Giunta regionale per la delibera contenente le nuove linee guida in materia di sistemi turistici locali (Stl) che, "in contrasto con la legge regionale 17 del 2004, di fatto rendono impossibile la realizzazione di tali strumenti di governance".

PENNE - Un “furto” di progetti? Così sostiene un architetto locale, Francesco Giancaterino, che accusa l’amministrazione comunale di essersi impossessata, tanto da metterci in copertina il logo istituzionale, del piano quotato (rilievi del terreno) da lui a suo tempo redatto e di cui l’ente si è servito e che tornerà utile in vista del rifacimento di piazza Luca da Penne. Una rivendicazione ad ampio raggio comunque quella messa nero su bianco dal professionista.

PENNE - Lo scippo si sta consumando sotto gli occhi dei pennesi. Pianella vuole conservare l'ufficio del giudice di Pace, sottraendolo a Penne ed approfittando del fatto che l'ufficio pianellese conta su quattro impiegati, mentre a Penne ne è rimasta solo una.

PENNE - Attività didatica ancora sospesa nelle scuole pennesi sia mercoledì 8 sia giovedì 9 febbraio per l'imperversare della straordinaria ondata di neve e gelo. L'ha deciso il sindaco Rocco D'Alfonso che ha anche disposto la non effettuazione del mercato del sabato, cioè dell'11 febbraio. "Mi pare che la situazione-spiega l'assessore Paride Solini-sia sotto controllo con i mezzi in azione su tutto il territorio comunale. I volontari e i nostri dipendenti si stanno dando da fare parecchio e i cittadini si sono messi al lavoro per sgomberare la neve dalle propie abitazioni".

Lo stile dell'attuale amministrazione rimane sempre lo stesso. Puntuale e impeccabile nel non saper gestire le situazioni. Ed ecco che puntualmente ci risiamo. Se ci si mette pure il tempo poi...ecco che il disastro è completo. Nevica...eh già, come in tutta Italia, ma credo che un primato a Loreto ce l'abbiamo, quello di gestire nel modo peggiore possibile ogni tipo di situazione.

FARINDOLA - Un corteo per protestare contro l'installazione del ripetitore della Vodafone, nell'ex scuola di Cupoli. Si terrà sabato 7 gennaio 2012 alle 10 con partenza dal sito contestato in direzione di Farindola per convergre nella sala consiliare dove ci sarà un pubblico incontro per parlare dei rischi dell'impianto. E' prevista la partecipazione del comitato anti antenne e di quello pennese, nato a Santa Croce.

PENNE - Manca il personale e la Asl decide che dal 14 dicembre e fino al 12 gennaio 2012 venga sospesa l'attività in ginecologia, pediatria, neonatologia ed ostetricia. Le urgenze devono essere inviate a Pescara, mentre gli ambulatori funzioneranno solo in alcune giornate. E pensare che l'ostetricia in questo momento è gremita di pazienti. Una decisione aziendale attaccata duramente dalla Fiasl, il sindacato di cui Gabriele Pasqualone è segretario. "E' vergognoso!L'ennesimo fango buttato su Penne da un direttore generale, D'Amario, ormai arrivato al massimo della sfiducia. Chiediamo l'intervento del prefetto affinchè si interessi alla situazione sanitaria vestina lasciata allo sbando da una direzione miope che privilegia solo Pescara", ha detto senza mezzi termini l'operatore sanitario.

Un'assemblea dell'ordine degli avvocati, convocata in via straordinaria, per martedì 29 novembre prevede un ordine del giorno delicatissimo che comprende, fra l'altro, l'ipotesi firmata dall'ufficio legislativo del ministero della Giustizia di sopprimere tutte le sezioni distaccate di tribunale e gli uffici dei giudici di pace che non siano sede di provincia. Quindi, nel Pescarese, via Penne e San Valentino. E dire che Penne ha una sede sontuosa per i suoi uffici giudiziari e che nel '98 venne elevata a sede di sezione staccata di tribunale, dopo la soppressione delle preture e l'introduzione del giudice unico di primo grado, dopo un energico intervento della Regione e quello di Lucio Marcotullio, sindaco, che perorò la causa pennese direttamente presso il ministro Flick.