Gennaio 17, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Articoli

Una festa per promuovere il centro storico e il commercio cittadino di Penne. È la “Notte bianca del borgo medievale” che si terrà la sera del 14 agosto, fino alle prime luci dell'alba per le principali vie del centro, promossa dall'amministrazione comunale del sindaco Mario Semproni, su impulso del consigliere con delega agli eventi, Tania Marrone.

Molto spesso, dai suoi colloqui istituzionali, il sindaco di Penne o non cava un ragno dal buco o espone se stesso, la sua amministrazione e, di riflesso, la sua Città, a magre e sgradite figure. Ragno dal buco non cavò, per esempio, con le sue gite fuori porta, a Roma, “pe fasse du chiacchiere” sull’Ospedale di Penne con l’ex segretaria di Paolino Bonaiuti, momentaneamente ministra della salute. Una prima volta, vi si recò in pompa magna, con delegazione al seguito.

Dopo un nuovo vertice in Prefettura, alla presenza del viceprefetto vicario Carlo Torlontano, del Presidente della Provincia Antonio Di Marco, del Dirigente Del Settore Tecnico Della Provincia Ing. Paolo D’incecco e del Responsabile Del Servizio Viabilita’ della Provincia Mauro Di Blasio si è convenuto che “ci sono le condizioni minime necessarie propedeutiche alla riapertura del tratto” e che questo potrà avvenire “non appena ultimata l’attivazione dell’impianto semaforico al km 14 circa e comunque orientativamente alle ore 09:30 del giorno 03/08/2017”.

Il Comune di Penne, con i suoi 12 mila abitanti, farà parte dell'Ambito sociale n. 19. Niente abbandono o strade diverse. Nella seduta della conferenza dei sindaci, che si è svolta il 25 luglio scorso, l'amministrazione comunale di Penne ha chiesto ai componenti e ottenuto la modifica della convenzione, inserendo il tetto di spesa per il funzionamento dell'Ufficio di Piano (pari al 5% della spesa erogata tra contributo regionale e risorse proprie).

Una giornata di festa per celebrare l’olio e il paesaggio olivicolo abruzzese. E’ Girolio d’Italia che sabato 29 luglio fa tappa per la prima volta a Pianella in provincia di Pescara. Il tour dell’extravergine promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio in collaborazione con i coordinamenti regionali, quest’anno ruota intorno al tema della dieta mediterranea in rapporto al paesaggio e porta nella città abruzzese tanti eventi da non perdere.

Penne, 21 luglio 2017 - Al via le iscrizioni al Percorso triennale di Alta Sartoria – sarto itinerante per il retail. Completamente gratuito perché finanziato dalla Regione Abruzzo, il corso si pone l’obiettivo di formare un moderno ambasciatore di bellezza, in grado di custodire la conoscenza sartoriale e trasformarla in prodotti di alta qualità.

Il Penne riparte. Lo fa con Fabrizio Vecchiotti presidente e il maceratese Luigi Giandomenico al timone di una squadra stravolta rispetto a quella che ha centrato una miracolosa salvezza, ma che comunque può contare su giocatori di assoluto valore e con la giusta esperienza come il portiere D’Amico, il centrale D’Addazio, il centrocampista Pagliuca e la punta Cacciatore.

In Italia, stato e burocrazia sono entità nemiche degli individui e delle comunità e non passa giorno senza averne conferme. L’ultima, la offre il fisco, immonda realtà che ha trasformato le tasse non solo in una rapina, una ladreria, un’estorsione legalizzata ma anche in un calvario operativo con l’aggravante della menomazione delittuosa dell’autonomia degli individui, non più in grado nemmeno di rispettare gli obblighi (estorsioni) più elementari loro imposti, se non con l’aiuto di consulenti!

Ancora una spoliazione per Penne? Servizi, uffici e attività varie chiudono incessantemente. Uno dei servizi, sia pure nella sua pietosa e offensiva organizzazione, di quelle che solo la cloaca maxima della pubblica amministrazione sa partorire, è lo sportello pennese dell’ACA.

Bilancio 2016 in utile, ma non approvato dopo che poco c’era mancato che Vestina Gas andasse a carte quarantotto. Quasi 400 mila euro di utili che non saranno distribuiti, per puntellare i conti a causa della parziale svalutazione crediti-tema al centro della bolgia dei giorni scorsi- ma non è stato possibile approvare il risultato di gestione in sede assembleare entro il 30 giugno.

Il Tar dell’Aquila gela le speranze dell’ospedale di Popoli, mentre non ancora si pronuncia su quello pennese. Ieri è arrivata la sentenza con cui ha rigettato il ricorso del Comune di Popoli che intendeva cancellare le decisioni assunte due anni fa dal commissario ad acta sulla sanità Luciano D’Alfonso.

Dopo il grande successo delle prime quattro edizioni, viene riproposta anche quest’anno, nel fine settimana dal 14 al 16 luglio, la manifestazione “Antichi Vestini, dalla terra ai sapori alle tradizioni”, un suggestivo percorso tra archeologia, convegni, laboratori artigianali, e antichi sapori, che interessa lo storico Castello Marcantonio, con la sua area archeologica, e l’intero borgo di Cepagatti, alla riscoperta delle più antiche origini del territorio degli antichi Vestini.

Vincenzo Serraiocco rinuncia al Penne, prima di lui aveva mollato il tecnico prescelto, Francesco Nocera. Tutto in poche ore. E’ caos biancorosso, dunque. L’ex allenatore di Maceratese e Civitanovese, annunciato come nuovo tecnico di un ambizioso Penne 1920 e che aveva visitato lo stadio, ha improvvisamente rinunciato per motivi legati alla distanza (vive nelle Marche) e per scelte personali.

«Noi siamo malati, il tempo non ce l’abbiamo…». Questo l’accorato sfogo di Eleonora Corona, segretaria regionale per Abruzzo-Molise di ANED-Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto, per rendere pubblica la condizione di estremo disagio e di «rischio clinico» in cui opera il Centro Dialisi presso l’Ospedale di Penne, ennesima criticità del presidio Vestino.