Gennaio 17, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Articoli

Giovedì 28 ottobre, alle ore 17.00, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico di Penne, si terrà un’interessante iniziativa sui fratelli Spaventa, dal titolo Fratelli di libertà. Bertrando e Silvio Spaventa padri dell’Italia moderna, organizzata dalla sezione pennese di “Italia Nostra” in collaborazione con la Fondazione Bertrando e Silvio Spaventa.

LORETO APRUTINO - In questi giorni sul sito web del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) è stato pubblicato un articolo riguardante i pagamenti delle pubbliche amministrazioni, dove vengono analizzati i dati ricavati dalla piattaforma per il monitoraggio dei crediti commerciali verso gli enti pubblici, strumento realizzato e gestito per il Ministero dal dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato.

E’ qui a Penne, ma anche nella teramana Arsita dove è nata, la festa per lei, Donatella Di Pietrantonio, l’autrice di un altro racconto ad alta emozione come sempre fin qui ambientato in Abruzzo, la quale vince una classica del panorama letterario italiano, il premio Campiello, il premio degli industriali veneti, con “L’Arminuta” (Einaudi).

L'Amministrazione comunale di Penne in occasione del nuovo anno scolastico ripropone l'evento "a scuola di solidarietà" che promuove i valori del dono e della solidarietà per accrescere le possibilità delle famiglie, ed in particolare dei bambini, che vivono in condizioni di difficoltà, di partecipare con dignità alla vita sociale.

 LORETO APRUTINO – Paura, ieri pomeriggio, tra i profughi ammassati presso il casolare di Tenuta Borgo Cancelli, tra Loreto Aprutino e Pianella. A spaventare i richiedenti asilo è stato un malore di un loro compagno a cui erano spuntate sul corpo eruzioni cutanee. Soccorso dal 118 è stato portato presso l’ospedale di Pescara.

La protezione civile in Italia è, come tutte le realtà organizzate dallo stato, una contraddizione in termini, poiché non “protegge” nessuno! Interviene, ammirevolmente per impegno personale, umano dei volontari, solo a sciagure e catastrofi avvenute. Spesso, proprio per la mancanza di “protezione”!

Si terrà giovedì 7 settembre, alle ore 17:30, presso la scuola primaria di Pianella, un incontro per illustrare ai genitori le novità introdotte dalla nuova normativa sui vaccini. Un argomento che ha destato molta preoccupazione e disorientamento nelle famiglie che si sono trovate ad affrontare questa tematica, con i relativi obblighi anche sanzionatori che ne conseguono, senza aver prima ricevuto una adeguata informazione.

Assessore Paolucci: bocciato. Direttore Generale Asl Pescara Mancini: bocciato. Direttore Agenzia Sanitaria regionale Mascitelli: bocciato. Governatore. Bocciato. Manca una persona…eehmm…qualcuno dice di rimandarla a settembre…ma siamo già a settembre…va be’ andiamo avanti che abbiamo poco tempo”. Con queste parole, il Dott. Nicola Spoltore, promotore infaticabile, preparato e dovizioso, di idee e di determinazione, del Comitato “Salviamo l’Ospedale di Penne”, ha aperto il suo intervento alla manifestazione “Abbracciamo l’Ospedale di Penne” di sabato, 2 settembre, a Penne.

C’era una volta un professore universitario, austero, rigoroso, di altissima borghesia, che teneva una sua lezione innanzi a una platea di un centinaio di studenti. Nell’aula il silenzio era sacrale. D’un tratto, il professore s’interruppe e, per alcuni istanti, ammutolì.

Nonostante i visibili divieti aree riservate ai disabili, a Pianella, nella centralissima Viale Regina Margherita, accade anche di questo fatto increscioso, dinanzi a notevoli testimoni compreso il sottoscritto: la prima volta è successo lo scorso 14 Agosto.

C’è voluto l’intervento del comandante dei Carabinieri, Francesco Decembrotto, in abiti borghesi essendo in ferie, a far rimuovere l’auto, il proprietario, impegnato a giocare a carte, se ne fregava altamente di aver parcheggiato in divieto di sosta.

Il buon Enrico Tascione, con pazienza può tornarsene a casa con la sua carrozzina, da una potenza di ben 110cv, ma lui è in regola con le norme vigenti… “Il fatto” si ripete tre giorni dopo, nella stessa location, bloccato ancora in marciapiede per circa 30 minuti. Il proprietario incauto e ignorante, chiedeva “scusa, scusa, non ci avevo fatto caso”.

Affinché il tutto non si ripeta più, propongo ad Enrico di acquistare un megafono, in modo di avvisare anzitempo gli utenti automobilisti privi di etica morale e civile, il proprio ritorno a casa!

Con estrema sensibilità a tutti coloro che per molteplici motivi sono “Diversamente Abili”

Mario Lauducci

Nonostante i ripetuti appelli diffusi dagli organi di comunicazione e la pressante, incessante attività preventiva posta in essere, la negligenza di taluni cittadini continua ad incenerire porzioni importanti di boschi e vegetazione procurando anche allarme e concreti pericoli per alcune comunità che vivono in ambienti montani e rurali.