PENNE - Brioni passa ai fatti: ha aperto la procedura di mobilità forzata per 60 dipendenti, di cui 52 di Roman Style e 8 di Brioni spa.

Entro 75 giorni, ovvero il 24 aprile, quelli previsti dalla legge 223 del '91, bisogna chiudere la vertenza sugli esuberi. Fin qui la concertazione con i sindacati, avviata nell'aprile del 2013, non ha portato ad un accordo. Nella propria comunicazione spedita alle organizzazioni sindacali, e di cui comunque ogni lavoratore può prendere visione, la direzione aziendale ha indicato i settori nei quali interverrà per tagliare il personale considerato in esubero, cioè quei dipendenti che hanno un costo indiretto per l'azienda: non esclusi dunque gli impiegati, ma anche gli operai già pesantemente interessati al processo di riorganizzazione varato negli anni scorsi quando in almeno 150 lasciarono Brioni con varie forme di incentivazione.