E’ stata una partita interminabile, quella che si è svolta ieri sera al pala tenda di Penne tra le padrone di casa ed il Roseto, ma sicuramente non una bella dimostrazione agonistica.

Dopo un avvio di primo set non male, la Volley Penne non riesce più ad alzare il tiro fino al termine della gara: poca lucidità, numerosi errori nei momenti decisivi e freno a mano tirato, componenti queste che rendono impossibile portare a casa i 3 punti, che in un girone di ferro come quello dei playoff con una classifica cortissima, sono fondamentali per riuscire a raggiungere la promozione.

Termina 19-25 per le rosetane il primo set, il secondo sembra portarlo a casa il Penne, che sul 23-20 si fa raggiungere e superare dalle avversarie, perdondolo quindi 26-28. Nonostante il morale a terra e numerosi episodi di inciviltà da parte di un tifoso del Roseto, le ragazze riescono a riscattare i due set successivi seppur con scarsa brillantezza, ma tanto quanto basta per assicurarsi la conquista di un punto per la classifica. Nulla da fare poi nel quinto ed ultimo set, dove, invece che sferrare l’attacco finale per non perdere in casa, lasciano la vittoria al Roseto per 12-15.

Due ore e mezza di partita e risultato finale 2 a 3, un punto conquistato, ma fondamentale in quanto permette alle biancorosse di rimanere aggrappate alla vetta della classifica a quota 12 assieme al Collecorvino, contro cui proprio domenica 25 ci sarà lo scontro diretto fuori casa.

Insomma, una giornata di campionato proprio da dimenticare per le ragazze, il coach, la società ed i tifosi, proprio questi ultimi infatti non hanno mai smesso di sostenere il sestetto per tutta la durata della partita. Ma ora è indispensabile cancellare la brutta prestazione e lavorare per il prossimo importantissimo match.