Luglio 23, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Politica

PENNE - Adottato dunque il nuovo piano Ringa, forse ad inizio ottobre partiranno i 30 giorni entro cui  i cittadini potranno presentare delle osservazioni. Ma la polemica politica è fortissima.

PERCHE´ NON ABBIAMO VOTATO IL PIANO DI RECUPERO DI VIALE RINGA

In tutta Italia a ferragosto si va al mare o in montagna. Al comune di Penne si votano cementificazioni. Almeno questa sarebbe l´intenzione della maggioranza di centrosinistra.

Nel corso dell´ultimo consiglio comunale abbiamo fatto mancare il numero legale sulla delibera di approvazione del Piano di recupero di Viale Ringa.

Riteniamo che una scelta di tale impatto debba essere approfondita e riconsiderata.

AL VIA LA FESTA DI SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA' A PENNE: TRE GIORNI DI INCONTRI, DIBATTITI E MUSICA

Tre giorni di incontri, dibattiti e musica: da venerdì 3 a domenica 5 settembre al via a Penne, in Largo San Francesco, la prima festa di Sinistra Ecologia e Libertà dell'area vestina dal titolo “Sinistra in festa: eruzioni di buona politica”.

PENNE - Martedì 10 agosto alle 16: appuntamento in consiglio comunale per riparlare di approvare il piano Ringa. Affossato il 30 e 31 luglio per mancanza del numero legale, la maggioranza di centro sinistra spera che almeno sette consiglieri, sindaco escluso, siano in aula per votare la revoca del piano urbanistico varato nel 2006 e la sua riadozione facendo così ripartire l'iter che, secondo il governo cittadino, dovrebbe portare al via libera finale dello strumento urbanistico entro il voto della primavera 2011. La seconda convocazione dell'assemblea civica è fissata per giovedì 12 agosto, sempre alle 16. 

IN RISPOSTA AL COORDINATORE DEL PDL BALDACCHINI

Sorprendono  le domande poste dal segretario cittadino del PDL Baldacchini che mette sullo stesso piano la Mare-Monti, l’alienazione degli immobili comunali e il Piano Ringa, con la posizione assunta dal PD sul caso Corona.

LORETO APRUTINO - Il sindaco Giovanetti si è cacciato in un bel guaio. Lamentandosi pubblicamente delle pressioni ricevute da suoi due autorevoli sostenitori politici per far assumere loro protetti, ha di fatto scavato un solco profondissimo fra sè e la sua maggioranza. Ha fatto bene il buon Remo a denunciare la vicenda dopo che in consiglio comunale i suoi si erano alzati contestando l'iniziativa urbanistica di Di Fermo?La domanda però che ci si pone è un'altra. Perchè il sindaco non ha esternato prima del consiglio?Perchè quindi ha atteso che i suoi lasciassero l'assemblea?C'è dunque il fondato sospetto che, se tutto fosse filato liscio in aula, il primo cittadino non avrebbe rivelato nulla delle pressioni ricevute per le assunzioni. Ed ora cosa accadrà?Si farà ancora sostenere dai postulanti?E come farà?

Il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà al Comune di Penne ha presentato una mozione a firma del presidente del consiglio comunale Matteo Tresca e del capogruppo Guglielmo Di Paolo per invitare Sindaco e Giunta municipale a tutelare, attraverso un'azione legale, il prestigio e gli interessi del Comune di Penne nell'ambito delle inchieste giudiziarie sulla cosiddetta “Mare-monti”.

PENNE - Fuga della maggioranza dalla Ringa. A vuoto perciò la doppia seduta del consiglio comunale che avrebbe dovuto votare la riadozione del piano Ringa, revocando quello del 2006 firmato dall'architetto Silvani e deciso dalla giunta Ds-Margherita guidata dal sindaco Fornarola. Troppi interessi di famiglia fino al quarto grado fra i consiglieri di maggioranza e così, con l'opposizione uscita dall'aula per far mancare il numero legale, la delibera resta nel cassetto. Servono sette consiglieri senza conflitti di interesse, sindaco Di Marcoberardino escluso, pronti a votare il piano. Se ne riparlerà allora dopo ferragosto. Un'altra testimonianza dei problemi poltici della maggioranza.

Penne, 24 agosto 2010 - "Questa amministrazione comunale di centrosinistra è confusa, priva di idee e senza obiettivi strategici per lo sviluppo economico, culturale e turistico della città". Lo ha affermato Antonio Baldacchini, coordinatore cittadino del PDL di Penne, in merito alla polemica sollevata sul Palio dei Sei Rioni.

PARLANO I VENDOLIANI

Sinistra Ecologia Libertà: no a maggioranze variabili, ricostruiamo un nuovo centrosinistra per un futuro sereno.

Variabile come il clima di questo agosto pennese è apparsa negli ultimi mesi la maggioranza guidata dal sindaco Di Marcoberardino. I più importanti recenti provvedimenti amministrativi sono stati adottati con il voto favorevole prima dell’UDC (bilancio e consuntivo), poi dell’IDV (Piano Ringa), forze politiche che non si riconoscono componenti dell’attuale amministrazione.

Comunicato stampa del sindaco Remo Giovanetti

Nel Consiglio Comunale del 23/07/2010, all'atto della discussione dell'ultimo punto all'ordine del giorno (pratica SUAP inerente il dott. Di Fermo in qualità di semplice cittadino), l'assessore nonché vice sindaco Moreno Sablone (PD), gli assessori Franco Bottini (PD) e Domenico Donatelli (IDV), nonché i consiglieri comunali di maggioranza Recanati e Niccolò e quelli dell'opposizione, hanno abbandonato l'aula ed hanno fatto venir meno il numero legale senza motivare il gesto.

LORETO APRUITNO – Ilaria Valentini è il nome del commissario ad acta nominato dal difensore civico regionale, per redigere e portare all'approvazione del consiglio comunale di Loreto, il bilancio consuntivo 2009.

La nomina del commissario è scaturita dal fatto che la giunta guidata dal sindaco Giovanetti ha omesso di approvare e di comunicare entro il 31 maggio, il bilancio consuntivo, nonostante due solleciti pervenuti dal difensore civico regionale (la prima il 13 maggio e la seconda il 21 luglio).

TRATTO DAL SITO PRIMADANOI.IT - Il sindaco infuriato dopo la plateale uscita dal consiglio comunale di ieri sera di quattro assessori ha ritirato le deleghe ed ora si va verso il rimpasto.
Tutto normale si direbbe fin qui, anche se dalla nuova amministrazione Pd forse in molti si attendevano qualcosa di più.

PENNE - Al quarto tentativo oggi il consiglio comunale ha votato l'adozione del nuovo piano Ringa, revocando quello del 12 aprile 2006. Otto voti favorevoli tra cui quello dell'ex assessore D'Angelo, consigliere dell'Italia dei Valori. Decisivi i sì dei sei consiglieri del partito democratico che non avevano conflitti d'interesse, ovvero proprietà personali e di famiglia alla Ringa. Contro hanno votato i tre di minoranza della Federazione della sinistra che con Gabriele Frisa capogruppo esprime un forte dissenso. Ora ripartirà l'iter che, secondo la maggioranza che sostiene il sindaco Di Marcoberardino, consentirà al piano di entrare in vigore per la fine della consiliatura.

Questione morale e politica: è il tema centrale dei nostri giorni. Affrontare la questione morale sul piano politico, in termini generali e da classe dirigente, significa avere anche il coraggio di precisare cosa contiene la dimensione morale quando la si assume nelle attività pubbliche.

LORETO APRUTINO – Affollatissimo il consiglio comunale del 10 agosto con all’o.d.g. un importante provvedimento che riguarda i servizi sociali. Maggioranza e opposizione hanno trovato una convergenza sull’argomento approvando all’unanimità una delibera, presentata dal gruppo “Loreto città da amare”, che ripristina i servizi di assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili. Dal primo settembre una quarantina di famiglie potranno fare di nuovo affidamento sui servizi sociali con la garanzia del mantenimento degli stessi livelli di servizio fino al 31 dicembre.

LORETO APRUTINO - Con una decisione a sorpresa, ma non troppo, il sindaco Remo Giovanetti ha nominato dal 9 luglio Massimo Pasquariello responsabile della polizia municipale. Ha così sostituito Anna Maria Grande che, fino al 30 giugno e per nove anni, aveva guidato i cinque vigili urbani loretesi. Dietro questa decisione in molti vedono la mano di Gabriele Esposito, neo eletto (con sei astenuti) segretario cittadino del Pd. A questo punto ci si chiede se il progetto di fusione fra i i vigili urbani pennesi e loretesi, ispirato dal sindaco Giovanetti sia ancora valido.

Nulla di fatto ancora sul piano Ringa. Il consiglio comunale non l'ha approvato per la terza volta consecutiva. Se ne riparla giovedì in seconda convocazione alle 16. Oggi otto presenti, mancante perciò di nuovo il numero legale. Giovedì potrebbe passare qualora oltre i sei consiglieri del partito democratico non incompatibili, cioè che non hanno proprietà, nemmeno di famiglia, alla Ringa, lo vota Remo Evangelista ed anche Luigi D'Angelo (o non si alza) oggi presente. 

COLLECORVINO - Cinque consiglieri di maggioranza fanno saltare il Consiglio Comunale convocato per approvare il bilancio preventivo 2010 del Comune Stesso.“Sono rimasto perplesso e amareggiato” ha spiegato il sindaco Massimiliano Volpone.

Error: No articles to display

Error: No articles to display