Maggio 25, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Politica

PENNE - Il centro sinistra è fin troppo diviso sulla scelta di chi candidare a sindaco ed allora martedì 1 marzo alle 15, nella sede del partito democratico, convergeranno le delegazioni pennesi del Pd, di Sinistra ecologia e libertà, dell'Italia dei Valori e della Federazione della Sinistra. Lo scopo è quello di tentare di sbloccare l'empasse. Le posizioni sono note. Il Pd pennese, dopo aver indotto ad un passo indietro e dunque a non cercare il bis l'attuale sindaco Di Marcoberardino, intende esprimere una propria candidatura (Rocco D'Alfonso ed Ennio Napoletano i nomi che circolano maggiormente) alla carica di primo cittadino per il voto del 15 e 16 maggio prossimi. La Sinistra di Vendola preme per le primarie e comunque vuole un coinvolgimento, diverso dal passato, con tutte le altre forze del centro sinistra. Italia dei Valori ha già detto no a un aspirante sindaco dei democratici.

PENNE - La campagna elettorale è alle porte e così il Comune intende piazzare un trio di opere pubbliche. L’ordine politico, vallato dal consiglio comunale, è di accendere nuovi mutui, dunque nuovi debiti per i pennesi, per un milione e 250 mila. Nell’ordine servono 850 mila euro per rifare la piazza, 250 mila euro da destinare al manto stradale e 150 mila euro necessari a rafforzare l’illuminazione pubblica.

Si è svolta sabato 8 gennaio 2011 presso il Ristorante La Grotta a Penne la cena sociale del circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di Penne - Area Vestina. Hanno partecipato oltre agli iscritti e simpatizzanti del circolo vestino anche il coordinatore provinciale SEL Roberto Di Lodovico ed il coordinatore del circolo SEL Pescara Daniele Licheri.

Il 23 dicembre 2002 i comuni di Penne, Loreto Aprutino e Collecorvino hanno costituito la S.I.G. S.p.a. - Società Intercomunale del Gas - per la gestione del servizio pubblico di distribuzione del gas naturale. A fine 2003, a seguito di una procedura per la vendita del 45% delle quote azionarie, sono entrate in società sei imprese marchigiane delle province di Ancona e Macerata: Multisrvizi, Cis, Assm, Assem, Apm e Atac.

Le primarie rappresentano lo strumento con il quale Sinistra Ecologia e Libertà intende ricostruire una nuova identità del centrosinistra. A Penne, come accade a Milano e Bologna, le primarie sono l’occasione per rendere di nuovo protagonisti le cittadine e i cittadini nelle scelte della politica, a partire dai candidati a Sindaco e dalle opzioni programmatiche per il futuro della nostra città.

PENNE - 250 mila euro di spesa per un piano di manutenzione straordinaria di diverse strade comunali. L'ha lanciato, a ridosso del voto per il nuovo sindaco (urne aperte il 15 ed il 16 maggio prossimi), la giunta Di Marcoberardino su proposta dell'assessore ai lavori pubblici Gabriele Pasqualone. I fondi arrivano da un mutuo contratto il 30 dicembre 2010 con la banca di Credito Cooperativo di Castiglione e Pianella. Gli interventi, sui progetti predisposti dall'ufficio tecnico, sono stati così individuati: Trofigno (17.452 euro), Pagliari-Colle Trotta (24.472 euro), Baricelle-Villa Degna (73.921 euro), Domera (famiglia D'Annunzio) 13.935 euro, Carpineto (3.978 euro), Carmine (28.235 euro), via Verrotti (20.799 euro), Santo Spirito (27.355 euro), Villa Degna (fam.Cretarola) 10.197 euro. 

Si apprende della candidature a sindaco, nel paese di Collecorvino, di Andrea Faieta e dalla costituzione della lista civica, vicina all’ex sindaco Massimiliano Volpone, che si dovrebbe contrapporre all’attuale assessore provinciale.
Si tratta di una divisione interna al centro destra che non può portare ad alcun risultato positivo. Rialzati Abruzzo/Pescara Futura, come componete dello stesso centro destra, invita ad un senso di responsabilità i soggetti che hanno intrapreso la strada della divisione affinché, attraverso una consultazione allargata, si arrivi alla scelta di un candidato condiviso.

Tresca e Frantoianni

Nicola Fratoianni, assessore pugliese della giunta Vendola, è intervenuto a Penne in un incontro pubblico organizzato dal circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di Penne-Area Vestina dal titolo "Le primarie e la vittoria della buona politica".

PENNE - L'ex sindaco Fabrizio De Fabritiis prende posizione a favore della candidatura a sindaco, alle elezioni amministrative di maggio, del professor Rocco D'Alfonso, docente universitario a Pavia. "Sarebbe espressione della società civle. Ha un curriculum di tutto rispetto e sul nome di D'Alfonso può convergere una larga parte progressista e moderata del partito democratico. Può essere, una candidatura simile, l'occasione per ritrovare unità nel Pd, consentendoci di uscire dalla logica delle vecchie appartenenze e di superare così le antiche divisioni che hanno contribuito a caratterizzare negativamente l'operato dell'attuale amministrazione comunale".

SEL Penne: le primarie non come gioco di società, ma come uno strumento di dissequestro della politica che torni bene pubblico.

La presa di posizione del segretario del PD è avvilente, come sempre parla alla nuora (cittadini e forze politiche) affinché suocera (sindaco e altri gruppi interni al PD) intenda.... sarebbe bene invitarli a rileggere il loro statuto!!! Tra l'altro per l'elezione del sindaco si fa specifico riferimento alle primarie di coalizione.

donato di marcoberardino

PENNE - Il sindaco Donato Di Marcoberardino non si candiderà al secondo mandato. L'attuale primo cittadino, nei giorni scorsi, avrebbe optato per un passo indietro così come gli chiedeva di fare una parte del Pd. Il sindaco, davanti al segretario regionale Paolucci e a quello provinciale Castricone, avrebbe comunque chiesto il rispetto delle regole statutarie che segnalano le primarie di coalizione per la scelta del candidato a sindaco, così come da tempo le chiede Sinistra ecologia e libertà.

PENNE - L'altra volta, nel piano Ringa del 2006, le osservazioni dei cittadini furono sei ma non vennero controdedotte dal Comune. Del piano, firmato dall'architetto Valter Silvani, poi non si è fatto nulla fino a quando, dopo qualche vicissitudine interna alla maggioranza, lo strumento urbanistico è stato adottato di nuovo, revocando il vecchio, dal consiglio comunale del 12 agosto scorso con i voti di otto consiglieri.

Le inchieste sulle irregolarità e violazioni riscontrate in ordine alla realizzazione della variante SS81, meglio nota come “Maremonti”, vanno avanti ed il Comune di Penne non può e non deve restare fuori dal relativo procedimento giudiziario.

l consigliere provinciale Camillo Savini, presidente della commissione Lavori Pubblici, nonché membro del coordinamento cittadino PDL, interviene sulla bocciatura della mozione del gruppo Sinistra, Ecologia e Libertà avente per oggetto le azioni di tutela legale e di costituzione di parte civile per gli interessi del Comune di Penne sulla vicenda ‘Maremonti”.

PENNE - I socialisti ne avevano fatto un cavallo di battaglia dopo il pronunciamento dell’Unione Europea: necessaria la gara d’appalto per la scelta di chi deve occuparsi della monnezza pennese. Ora che non sono più al governo cittadino, e sotto la spinta della legge 133 del 2008, che impone agli enti una selezione per la scelta del partner privato nelle società miste, l’amministrazione Di Marcoberardino aveva annunciato che a fine anno sarebbe finito il rapporto con la Ecoemme spa che, avviato nel 2002, sarebbe andato avanti fino al 2024.

PENNE - La domanda vera è: quando ci sarà il processo per corruzione ai danni del sindaco di Penne Di Marcoberardino e degli altri fra politici e impiegati comunali implicati nei vari filoni dell'inchiesta Vestina, ci sarà una costituzione di parte civile dell'amministrazione in carica? Ovvero: chi governerà il Comune, a prescindere dal colore, chiederà i danni? Naturalmente lo stesso discorso vale anche per Pianella il cui primo cittadino D'Ambrosio ne ha abbastanza di carichi giudiziari così come il suo collega De Vico a Farindola. Insomma, non mancheranno gli appuntamenti davanti alla scritta "la legge è uguale per tutti" in cui poter verificare nel concreto il comportamento di tutti, Sinistra Ecologia e Libertà inclusa.

Error: No articles to display

Error: No articles to display