Sottoscritto l'accordo tra il Comune di Penne e i soggetti attuatori per la costruzione di una nuova strada che consentirà, dopo oltre 13 anni di attesa, di rendere funzionale l'area produttiva e artigianale situata in località Ponte Sant'Antonio.

L'Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Mario Semproni, ha infatti espropriato i terreni sui quali sarà realizzata la strada che consentirà di collegare i nuovi capannoni alla statale 81, realizzati da anni e mai aperti, per l'assenza appunto di una strada. Il costo dei lavori per costruire la nuova arteria, il verde, i parcheggi e i marciapiedi sono a carico dei soggetti attuatori (il progetto è stato approvato dal Consiglio comunale il 6 settembre 2018). La zona Pip di Penne, inoltre, è stata censita dai tecnici dell'Arap e inserita nel portale per attrarre investimenti. "Considero questo traguardo la conclusione di un calvario per gli imprenditori che hanno acquistato i lotti e realizzato i capannoni artigianali per le loro attività - ha esordito l'assessore alle attività produttive Gilberto Petrucci -. Mi sono attivato immediatamente per risolvere questa criticità: tre capannoni potranno finalmente essere operativi, altri lotti potranno invece ospitare nuove strutture artigianali. Nel bilancio di previsione 2019 - ricorda l'assessore - abbiamo deliberato le agevolazioni fiscali per le nuove imprese che intendono insediarsi a Penne: è prevista l'esenzione totale della tassa comunale sulla raccolta dei rifiuti nei primi tre anni di attività. Abbiamo autorizzato l'installazione della banda ultra-larga e attivato, nell'ottobre 2016, d'intesa con il Mise e la Regione Abruzzo, l'area di crisi non complessa sul nostro territorio comunale che consente alle imprese di ottenere, attraverso i bandi, peraltro in un momento di crisi, i fondi necessari a favorire l'innovazione e l'ammodernamento dei macchinari aziendali. Abbiamo svolto un lavoro importante per lo sviluppo economico della nostra area artigianale e industriale, senza ululare alla luna, ma ascoltando le esigenze degli imprenditori che operano sul territorio". La strada dovrà essere costruita entro 90 giorni dalla sottoscrizione della convenzione.