“Azzerare la tassa sull’occupazione del suolo pubblico agli esercenti del centro storico, per contrastare la lunga serie di chiusure registrate negli ultimi anni”: questa la prima proposta lanciata ieri sera da Matteo Perazzetti, candidato sindaco di SiAmo Città Sant’Angelo, durante il primo evento di presentazione della lista che concorrerà alle comunali.

Partito un tour che toccherà tutte le zone angolane per illustrare tutti i progetti che il programma elettorale intende realizzare: ieri, davanti alle oltre 200 persone che hanno affollato il teatro comunale, sono stati illustrati i punti dedicati al centro storico. Perazzetti, si è concentrato sui temi per risollevare il borgo, partendo proprio dalla Tosap: “Vogliamo aiutare i commercianti e contrastare l’impoverimento economico del Centro e per questo ci prendiamo l’impegno di azzerare la Tosap per due anni per gli esercenti che vorranno curare gli spazi pubblici antistanti le proprie attività, mediante progetti condivisi con l’Amministrazione comunale”.

Attenzione anche ai residenti, in calo costante nell’ultimo decennio, con “un progetto organico per favorire l’insediamento di nuovi nuclei famigliari, concedendo agevolazioni fiscali e burocratiche”. Per quello che definisce “il bel salotto”, il candidato del centrodestra intende realizzare “un polo museale nell’ex Manifattura Tabacchi, aperto tutto l’anno per rendere fruibile a turisti e cittadini i numerosi reperti archeologici che giacciono da tempo immemore nelle stanze comunali, oltre che organizzare mostre a tema”. E ancora, “ripristinare il giusto decoro del borgo con il progetto ‘Adotta un vicolo’ e recuperare tutti quegli spazi non utilizzati e abbandonati per destinarli all’apertura di centri co-working”.

Ampia serie di impegni che Perazzetti intende affrontare istituendo una specifica figura in Giunta con delega proprio al Centro storico.

La lista SiAmo continuerà a incontrare tutti gli angolani e a presentare le progettualità per tutte le contrade: prossimo appuntamento previsto per venerdì 3 maggio alle ore 21 all’Hotel Miramare, con i residenti della Marina.