Azione Politica si presenta al Comune di Città Sant’Angelo con un proprio candidato sindaco. Si tratta di Arturo D’Addona, 56 anni, sposato con Paola Durante e padre di due figli: Nilde di 30 anni e Vittorio di 26.

Ex comandante della stazione dei Carabinieri di Città Sant’Angelo, risiede da molti anni nel comune angolano e conosce a fondo le dinamiche del territorio. Nella sua carriera, D’Addona ha eseguito operazioni delicate e interventi investigativi complessi, anche internazionali, raggiungendo brillanti risultati. E’ stato insignito di numerosi riconoscimenti dall’Arma dei Carabinieri e dal Ministero della Difesa.

Il Coordinatore regionale di Azione Politica, Gianluca Zelli, spiega la scelta di correre alle comunali e presenta D’Addona come migliore candidato per la città: “Ci presentiamo alla competizione elettorale delle comunali con un nostro candidato Sindaco – spiega Zelli -, perché crediamo fortemente nel civismo, capace di superare le logiche dei partiti troppo spesso impegnati in processi padronali e nella divisione delle poltrone. Non siamo attaccati a questi meccanismi, anzi li condanniamo fortemente e rilanciamo il nostro impegno per il bene e la cura del territorio. Abbiamo scelto un ottimo candidato sindaco, il migliore per il comune angolano, una figura che si è distinta e che è molto apprezzata in tutto il comprensorio. D’Addona conosce bene le problematiche dell’area, lavora costantemente sul piano della sicurezza e della legalità ed è sensibile alle tematiche sociali, ambientali e a quelle dello sviluppo del lavoro. Siamo certi che la vittoria di D’Addona cambierà il volto della città”.

Il Coordinatore provinciale, Roberto Ruggieri, racconta di aver cercato fino alla fine un confronto con la coalizione di centrodestra per un unico aspirante sindaco al Comune di Città Sant’Angelo: “Fino all’ultimo abbiamo cercato di riunire tutte le anime del centrodestra – svela Ruggieri -, ma non c’è stata volontà e addirittura il sottoscritto ha ricevuto un veto sia come candidato possibile a sindaco sia come consigliere. La cosa che mi rattrista di più è che la coalizione ha dato una mia valutazione di natura personale sulla scelta di Perazzetti, così come riportato nei giorni scorsi dai media, pertanto abbiamo deciso di partecipare alle comunali con un nostro candidato, prendendo le distanze da logiche prepotenti e arroganti. Puntiamo sulle ottime competenze di Arturo D’Addona, una persona equilibrata, seria, corretta e siamo convinti che i cittadini angolani sapranno individuare le differenze”.