RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Gentile direttore, in attesa che il segretario del PD, Andrea Vecchiotti costituisca la piattaforma programmatica, apparecchi i tavoli ai convenuti, componga il parlatorio sovietico, convochi le conferenze ipnotiche con la società civile e illumini il popolo sul sesso degli angeli, noi continueremo la nostra battaglia politica intrapresa con determinazione per tutelare il territorio vestino e rilanciare la Città di Penne dopo i disastri che abbiamo ereditato dal Pd.

Nel frattempo - e questo è il nostro consiglio - invitiamo Andrea Vecchiotti, nel suo nuovo ruolo di risponditore-automatico, a sensibilizzare la Giunta regionale di centrosinistra affinché modifichi il piano di riorganizzazione sanitaria con il quale, la Regione Abruzzo, ha declassato l’ospedale "San Massimo" di Penne, senza ricorrere al test del dna per individuare i colpevoli: non vorremo chiamare in causa perfino Adamo ed Eva! Nello specifico, non occorre la modifica legislativa del DM Lorenzin, occorrono invece gli atti amministrativi: basterebbe un "copia e incolla" dei provvedimenti deliberati e adottati dalla Giunta regionale a favore degli ospedali di Atri (promosso a ospedale di base) e Atessa (promosso a ospedale di area disagiata) e salvare il nostro antico e prestigioso presidio. In questo caso, però, servirebbe la volontà politica, un ingrediente che il PD e il centrosinistra evidentemente non hanno per la nostra area. Vecchiotti se ne faccia una ragione! Gli ultimi interventi letti sulla stampa mostrano invece un segretario di circolo spaesato e fuori controllo: dal tema della sanità alla gestione della cultura, infatti, per lui è un continuo scivolone. L'ultimo "bluff" riguarda la viabilità locale: mentre il suo ex presidente di regione, Luciano D’Alfonso, ha deliberato e annunciato ai sindaci del comprensorio vestino il maxi-progetto di messa in sicurezza del tratto di strada di statale 81, che collega Blanzano a Baricelle, con i fondi del Masterplan, il segretario Andrea Vecchiotti ripropone (come innovativo) i viadotti e l’asfalto sui territori della riserva Lago di Penne per raggiungere… Passo Cordone. Rimpiangiamo i precedenti segretari del Pd, Piero De Bonis, Gabriele Vellante e Giancarlo Malachi, persone autorevoli e attendibili, con le quali era solito confrontarci e lavorare per il bene della città, al di là della dialettica politica che hanno animato le campagne elettorali e i dibattiti in Consiglio comunale. Il giovane Andrea Vecchiotti è stato buttato sul campo senza essere allenato e senza conoscere le regole del gioco: questa è l'antica strategia di chi, davanti a un caminetto di campagna, muove ancora le fila e poi manda a casa il punch-ball di turno. Un'altra annotazione al Partito democratico: siamo in grado di scegliere i nostri candidati senza ricevere le influenze "spiritiche" e le "requisitorie" di Vecchiotti.

Lega Nord - Salvini Premier</b></p> <p align="JUSTIFY">Forza Italia