Ottobre 14, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Inchiesta e denuncia

Chi, leggendo la denuncia di Lacerba sui ticket “maggiorati” al Cup della Asl di Pescara avesse pensato, in buona fede o ingenuamente, che si trattasse dell’enfatizzazione eccessiva e strumentale di una banale distrazione, di un “mero errore”, di quelli nei quali capita a tutti di incorrere, deve ricredersi. Infatti, non si tratta di fortuità, di occasionalità scusabile.

PENNE – Riportiamo un servizio de Il Messaggero, edizione Umbria del 2008, a riguardo degli arresti per la tangentopoli sui lavori della ristrutturazione della scuola “Giordano Bruno” di Perugia. Roberto Corbo, attuale azionista dell’impresa casertana che dovrà costruire la nuova scuola elementare “Giardini”, andò ai domiciliari. Il processo: nuova udienza ad aprile. Sentenza forse a luglio.

LORETO APRUTINO – Irregolarità nella centrale operativa, disordine nei registri dei turni, assunzioni e gestione dubbie del personale: ragioni più che sufficienti per indurre la prefettura a ordinare la revoca dell’autorizzazione alla Security srl, una società che si occupa di vigilanza privata.

PENNE - E' stato rinviato al 18 marzo 2014, per l'esame dei testimoni dell'accusa, il processo relativo all'inchiesta Ecoemme, la società pubblica-privata dei rifiuti di Montesilvano composta da Comune, Deco e Comunità montana vestina, che vede imputati l'ex sindaco Pasquale Cordoma, il consigliere regionale del Pdl, Lorenzo Sospiri e altre sette persone.

LORETOAPRUTINO - Cadono tutte le accuse contro l’ex sindaco di Loreto Remo Giovanetti, l’ex assessore ai lavori pubblici Gianni di Fermo e il tecnico comunale Giampiero Zenone, imputati in una vicenda che vedeva coinvolta un’anziana disabile residente nel centro storico, per la quale il Comune si era impegnato a costruire uno scivolo poi mai realizzato.

PENNE - Il sindaco di Farindola, Antonello De Vico, l'ex assessore provinciale e comunale di Pescara Rocco Petrucci, e l'ex sindaco di Penne, Ezio Di Marcoberadino, sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Pescara Maria Carla Sacco, nell'ambito dell'inchiesta "Vestina" per vicende legate all'urbanistica e all'edilizia al Comune di Penne e alla Comunita' Montana Vestina relativamente all'affidamento di un appalto riguardante i servizi sociali.

PENNE - Dal 28 febbraio, giorno in cui sarà pubblicato sul bollettino ufficiale l'elenco dei giudici di pace che il decreto legislativo varato dal governo Monti ha soppresso (nel Pescarese Penne, Pianella e San Valentino), scatteranno i 60 giorni di tempo entro i quali i Comuni in cui hanno sede gli uffici possono richiedere al ministero della Giustizia di volerli mantenere vivi accollandosene tutte le spese, personale amministrativo compreso, ad eccezione degli stipendi dei giudici onorari.