Oggi, presso uno studio notarile della provincia di Pescara, è stato sottoscritto l’atto di compravendita di un terreno, nella zona industriale di Chieti, con pagamento in crediti Abrex.

 

Lo strumento finanziario al servizio dell’economia reale prosegue nel suo percorso di crescita e, dopo aver superato le 700 imprese iscritte ed avere iniziato ad offrire l’opportunità di utilizzare il circuito anche ai dipendenti (ad oggi sono circa 100 quelli iscritti) e al terzo settore (associazioni culturali, sportive e sociali), ha registrato la prima compravendita di un terreno con pagamento in crediti Abrex.

Ne dà notizia, con grande soddisfazione, il Presidente del CdA, Angelo D’Ottavio: “Prosegue il nostro percorso di sviluppo che oggi si arricchisce con questa concreta operazione economica. Senza il nostro intervento l’azienda venditrice non avrebbe trovato l’acquirente e non avrebbero trovato neppure la soluzione finanziaria per concretizzare la compravendita”.

Il terreno di circa 2.000mq, con destinazione urbanistica artigianale, è stato acquistato per 55.000,00€ e il pagamento è avvenuto per 34.000,00€ con bonifico bancario e per 21.000,00€ con un bonifico in crediti Abrex.

Prosegue D’Ottavio: “Ci siamo preoccupati di seguire la trattativa per conto della parte venditrice che, da due anni, cercava di vendere quel terreno. Oggi che la vendita si è concretizzata inizieremo a lavorare per la realizzazione dell’opificio artigianale e, al tempo stesso, la parte venditrice potrà realizzare alcuni investimenti che aveva in animo di fare, grazie alla disponibilità di crediti Abrex”.

Ma non si tratta di un caso isolato: con l’aumentare delle aziende iscritte e dell’economia determinata, iniziano infatti a prendere corpo altre possibili compravendite. Proprio in queste ore sono in corso trattative per la acquisizione di un capannone artigianale e di un ristorante in una nota località turistica abruzzese.

Chieti , 18 ottobre 2018