Quasi 4 milioni di euro dalla programmazione del Cipe 2019-20121 assegnati per il recupero del duomo, del museo diocesano di arte sacra e della chiesa dell'Annunziata.

La gestione degli appalti sarà del segretariato regionale del ministero per i beni e le attività culturali, mentre i progetti esecutivi, già depositati, sono stati curati dall'Arcidiocesi Pescara-Penne, proprietaria degli immobili religiosi. Per la riqualificazione del duomo pennese e per recuperare il museo diocesano sono disponibili due milioni di euro come secondo lotto: i lavori saranno appaltati entro quest'anno. Per la chiesa dell'Annunziata altri due milioni di euro di cui 140 mila per la progettazione: l'appalto dovrà essere definito entro il prossimo anno (è stato nominato il responsabile unico del procedimento). All'incontro con l'architetto Stefano D'Amico, segretario regionale del ministero, hanno preso parte l'assessore Gilberto Petrucci e l'ingegner Piero Antonacci, responsabile dell'area tecnico-ambientale. Si è parlato anche del recupero dell'oratorio della Madonna della Cintura. “Abbiamo però bisogno di un progetto di fattibilità che dovrebbe essere redatto e presentato dai proprietari della struttura per stabilire tecnicamente il costo dei lavori. Nei prossimi giorni convocherà un tavolo