L’amministrazione comunale di Pianella non perde tempo ed attua tempestivamente le procedure per la pronta ripresa del cantiere di c.da Nardangelo al fine di poter consegnare al più presto alle tante associazioni sportive, alle scolaresche ed all’intera cittadinanza, la tanto attesa struttura polifunzionale coperta.

Si tratta di un’opera dell’importo complessivo 582.300,00, cofinanziata dal Comune di Pianella e dalla Regione Abruzzo nell’ambito del Masterplan per la quale il Responsabile dell’Area Gestione del territorio nei giorni scorsi ha provveduto alla risoluzione contrattuale nei confronti dell’impresa originaria aggiudicataria dell’appalto, ritenendo la sussistenza di gravi e reiterati inadempimenti addebitabili alla stessa ed invitando la seconda in graduatoria ad assumere la titolarità del cantiere.

Il sindaco di Pianella, Sandro Marinelli, spiega l’accaduto così: “Paghiamo le assurdità di un codice degli appalti che costringe le amministrazioni medio piccole a far espletare le gare dalle grandi centrali uniche di committenza, con commissari di gara estratti a sorte e che a volte ignorano persino dove si trovi il comune nel quale realizzare l’opera, così aumentano in maniera spropositata i costi di gara e la selezione spesso non risulta utile per individuare l’impresa più affidabile”.

“ Purtroppo – aggiunge il Sindaco – in tale contesto a noi comuni tocca successivamente intervenire con efficacia e tempestività per evitare lo sperpero di denaro pubblico e la prospettiva di generare incompiute, che rappresentano la nota dolente di tante pubbliche amministrazioni, auspicando che il Governo attuale, come annunciato, voglia riscrivere integralmente le norme sugli appalti che sono un ostacolo rilevante agli investimenti e quindi alla ripresa di sviluppo ed occupazione per i nostri territori.”

“ Ora – conclude il primo cittadino – l’impresa seconda in graduatoria, che ha già comunicato la propria accettazione, dovrà accelerare al massimo e, con la collaborazione degli uffici comunali, riusciremo ad inaugurare entro l’estate la struttura che la cittadinanza attende da tantissimo tempo.