Un prestigioso premio nazionale, rivolto agli enti locali ed al mondo produttivo, denominato “Verso un’economia circolare”, arriva al Comune di Pianella. Riconoscimento riservato a 4 categorie di partecipanti, che vede la Città Vestina aggiudicarsi il primo Premio assoluto per la sezione “Comuni fino a 30000 abitanti”.

 

Una iniziativa promossa dalla fondazione Cogeme Onlus, fondazione operativa nata per scopi di solidarietà, molto attiva nell’ambito della cosiddetta economia circolare, che ha inteso premiare le azioni finalizzare al riciclo/riuso, alla riduzione dei rifiuti e all’uso efficiente dei materiali di scarto massimizzando quindi l’impiego dei prodotti a fine vita.

Numerosi e prestigiosi i partner del progetto: Kyoto Club, Fondazione Nymphe – Castello di Padernello, Provincia di Brescia, Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore e Rete Cauto.

Un comitato tecnico ha valutato tutte le candidature, verificandone i criteri di eleggibilità mentre un comitato scientifico ha valutato i criteri di premiazione, ponendo particolare accento sulla innovatività dell’intervento, sulla qualità del progetto intesa come buona pratica ambientale o la possibilità di favorire e stimolare processi di riuso/riciclo.

Il Comune di Pianella ha preso parte al concorso con il progetto “Sete d’Acqua”, per un importo complessivo di 200.000€ cofinanziato dalla Regione Abruzzo nell’ambito del Par-Fas 2007-2013, iniziativa che ha consentito l’installazione sul territorio comunale di 3 casette dell’acqua, con l’intento di ridurre la produzione di rifiuti, stimolando il riuso del vetro in luogo della plastica e promuovere attività di sensibilizzazione e di partecipazione della cittadinanza, in particolare delle scolaresche.

La cerimonia di premiazione, prevista a Brescia il prossimo 1 dicembre, vedrà la consegna di una targa di riconoscimento e di una bicicletta a pedalata assistita.

“ Siamo orgogliosi di questo riconoscimento che premia la progettualità e la capacità dell’amministrazione comunale di intercettare delle risorse da destinare a progetti per l’ambiente, afferma il sindaco Marinelli. Un lavoro complesso che ha visto la partecipazione sinergica e complementare della società Vestina Gas, dell’istituto comprensivo “Papa Giovanni XXIII”, dell’accademia teatrale Arotron e della società Kintsugi Consulting che ha supportato il Comune nella fase progettuale. Abbiamo sempre posto al centro del nostro programma amministrativo, conclude il primo cittadino, il rispetto dell’ambiente, inteso non come mera affermazione di principio, ma come concreta progettualità ed innovazione, con la costante volontà di coinvolgere le giovani generazioni in tutte le iniziative, a maggior ragione quando attengono al loro futuro”.