LORETO APRUTINO - “ Il 28 e il 29 aprile – comunica Maria Mascioli, assessore con delega alla Protezione Civile - la PAV( protezione civile di Loreto) in collaborazione con i vari gruppi della nostra area farà le prove di esercitazione di protezione civile simulando varie situazioni emergenziali.

Diciamo che la legge da anni impone a ogni comune di redigere il piano di emergenza comunale (dove sono contemplati 5 tipologie di rischio). Molto spesso la popolazione non viene informata di questi piani, di quello che contengono e soprattutto di come ci si deve comportare, per esempio, in caso di terremoto. Oggi, con la legge di gennaio 2018 che dà un nuovo assetto alla protezione civile, regolata fino a poco tempo fa da una normativa che era quella del 1992, modificata ma sicuramente non più adeguata a poter fronteggiare tutto quello che da un po di tempo a questa parte succede nei vari territori, in questo" Codice della protezione civile " d' importante sono le novità e le precisazioni introdotte in relazione alla disciplina di partecipazione dei cittadini e del volontariato di Protezione civile. Oggi appunto che gli scenari sono cambiati, vuoi per colpa delle calamità naturali, vuoi per colpa della mano dell'uomo, si ha bisogno di pianificare l'emergenza nei comuni. Noi dobbiamo puntare sulla prevenzione, la tanto invocata prevenzione che è l'unica soluzione ai "nostri mali". Bisogna lavorare sulla formazione all' interno delle scuole perché è da lì, insieme alla famiglia, che si possono insegnare regole comportamentali in caso di bisogno. In queste giornate sarà attivato il COC (centro operativo comunale) con tutte le figure che lo compongono; il campo base verrà allestito nell'area della scuola media G .Rasetti in cui si ritroveranno tutti i vari gruppi interessati nell'esercitazione: protezione civile, croce rossa, gruppo cinofili, soccorso alpino, vigili del fuoco ecc. In piazza Garibaldi predisporremo un punto in cui verranno distribuiti brochure informative. Andremo in centro storico per simulare un terremoto e il soccorso di feriti, in contrada Remartello simuleremo un incendio, in contrada Rotacesta avremo la simulazione alluvione con la ricerca e il soccorso dei dispersi coadiuvati dal gruppo F.I.S.A. CINOFILI e un drone che riprenderà tutte le manovre. La cittadinanza è invitata tutta a partecipare