Si avvia a soluzione l’annoso problema della carenza idrica in contrada Cantò, a Cepagatti. Entro la fine del mese, infatti, verranno affidati i lavori per la realizzazione di un nuovo impianto di circa 500 metri lineari, che partirà dall’incrocio di via Moncocitto con via Casanova e raggiungerà il centro della contrada.

E' quanto ha garantito l'Aca al termine di un incontro che il vice sindaco, Domenico Di Meo, l’assessore Leandro Verzulli e il presidente del Consiglio comunale, Luca Ciuffi, hanno avuto a Pescara con l'amministratore dell'Azienda Comprensoriale Acquedottistica, Enzo Di Baldassarre, il direttore, Bartolomeo Di Giovanni e il responsabile Aca per il Comune di Cepagatti, Renzo Cornelio.
“L'Aca ci ha assicurato che i lavori per la realizzazione della nuova linea partiranno subito dopo Ferragosto - afferma Di Meo - L’impianto sarà alimentato per caduta diretta, senza necessità di pompe di sollevamento, con una tubatura in Pead 73, che sarà allacciata direttamente a quella principale. La vecchia linea, che parte da Vallemare, è vetusta e ha delle perdite idriche. Le pompe di sollevamento, pertanto, non riescono a far arrivare l’acqua potabile, in quantità adeguata, nelle abitazioni della contrada. Soprattutto nel periodo estivo, i disagi sono davvero tanti per le 80 famiglie che vi risiedono . Finalmente il problema, che si trascina da anni, sarà risolto grazie alla realizzazione del nuovo impianto".